Città

#WithRefugees

La campagna Cities #WithRefugees dell’UNHCR invita le città e le autorità locali a firmare una dichiarazione di solidarietà verso i rifugiati.

Oltre 125 città nel mondo hanno già aderito alla campagna Cities #WithRefugees!
Ecco la mappa delle città che hanno già aderito in Italia:

Chiedi alla tua città di aderire firmando la nostra dichiarazione di solidarietà!

“Noi, sindaci e autorità locali di tutto il mondo, stiamo dalla parte dei rifugiati. Il ruolo che città e province giocano nel creare comunità inclusive e nell’alimentare la speranza non è mai stato così importante.

Oggi più di 25 milioni di persone in tutto il mondo vivono al di fuori dei loro paesi per fuggire da violenze e persecuzioni. Per mettersi in salvo, i rifugiati abbandonano tutto: la casa, il lavoro, a volte addirittura le loro stesse famiglie. Nonostante i sacrifici inimmaginabili, molti rifugiati conservano i loro sogni e la speranza per il futuro. La volontà di sopravvivere e la motivazione a sostenere le loro famiglie e comunità non sono facilmente piegate dalle avversità.

Quando arrivano in un nuovo paese, quasi due rifugiati su tre si stabiliscono in aree urbane. Le nostre città sono in prima linea nelle crisi di rifugiati, e le nostre comunità possono trarre beneficio dalla loro tenacia e dal loro coraggio. L’accoglienza dei rifugiati crea opportunità di crescita economica, civile e sociale. La varietà di esperienze e di idee portate dai rifugiati favorisce creatività e innovazione. Sia Albert Einstein che Sergey Brin, per esempio, erano rifugiati. I loro contributi non hanno soltanto cambiato le nostre comunità, ma il corso stesso della storia umana.

Le nostre città lavorano costantemente al fine di migliorare infrastrutture, servizi e sistemi amministrativi e per far fronte alle sfide di governance, come l’integrazione di ingenti flussi di nuovi residenti. Questo lavoro è fondamentale per il nostro futuro condiviso. In qualità di leader, abbiamo la responsabilità di accogliere e integrare i nuovi residenti in modo che le nostre città diventino più forti e resilienti al cambiamento. In definitiva, coloro tra noi che sapranno assumere un simile ruolo guida potranno godere dei frutti delle società più produttive, più moderne, e più ricolme di promesse.

In qualità di autorità locali, siamo responsabili della garanzia di accesso ad alloggi, assistenza sanitaria, istruzione, formazione professionale e opportunità d’impiego, sia per i nuovi arrivati che per i residenti di lunga data. Le soluzioni alle crisi di rifugiati vengono innanzitutto sviluppate a livello locale e necessitano del contributo di tutti: città, quartieri, e individui. Il nostro ruolo di guida implica il dovere di creare spazi dove tutti possano vivere in sicurezza, acquisire autonomia, contribuire e partecipare alle comunità locali.

Il lavoro fondamentale svolto dalle città può costituire un modello e spianare la strada in tal senso, mentre i governi nazionali hanno creato e adottato il Patto Globale sui Rifugiati al fine di rafforzare la risposta internazionale alle crisi. Il nostro lavoro in qualità di sindaci e autorità cittadine è innanzitutto locale, ma quando si verifica una comunità d’intenti tra noi e i nostri residenti rifugiati la nostra solidarietà ha un impatto a livello globale.

Unitevi a noi e schieratevi dalla parte dei rifugiati. Insieme possiamo fare un mondo di differenza“.

 

Firma la dichiarazione:

Show Buttons
Hide Buttons